Seguici su acebook facebook Cerca nel sito:

Le ricerche di Gerona 2005

(19-04-2017) Con l'insonnia aumentano i rischi di patologie cardiache




L'insonnia è associata a un aumento del rischio di infarto e ictus, secondo una ricerca pubblicata sulla rivista European Journal of Preventive Cardiology. «Il sonno è importante per il recupero biologico e occupa circa un terzo della nostra vita, ma nella società moderna sempre più persone si lamentano dell'insonnia», affermano gli autori guidati da Qiao He, della China Medical University a Shenyang, Cina. «Per esempio, si riferisce che circa un terzo della popolazione generale in Germania abbia sofferto di sintomi di insonnia» aggiungono ricordando che sono state riscontrate associazioni tra insonnia e problemi di salute, ma il legame tra insonnia e malattia cardiaca o ictus non è mai stato provato; in questa metanalisi gli autori hanno valutato l'associazione tra sintomi di insonnia e incidenza o morte per malattie cardiovascolari, comprendenti infarto miocardico acuto, malattia coronarica e insufficienza cardiaca, ictus o una combinazione degli eventi. Per sintomi di insonnia si intendevano difficoltà a prendere sonno, difficoltà a mantenere il sonno, risveglio al mattino presto, e sonno non ristoratore. In 15 studi di coorte prospettici analizzati con un totale di 160.867 partecipanti e un follow-up mediano che andava da tre a 29,6 anni, si sono verificati 11.702 eventi avversi. Ci sono state significative associazioni tra difficoltà a prendere sonno, difficoltà a mantenere il sonno e sonno non ristoratore e rischio di malattie cardiache e ictus, con un aumento dei rischi relativi di 1,27; 1,11 e 1,18, rispettivamente, rispetto a coloro che non presentavano questi sintomi di insonnia. Non si è riscontrata invece alcuna associazione tra il risveglio al mattino presto e gli eventi avversi.

I meccanismi sottostanti a questa associazione non sono chiari; è noto però da studi precedenti che l'insonnia può avere effetto su alcuni fattori di rischio cardiaci, infatti può modificare il metabolismo e la funzionalità endocrina, aumentare l'attivazione simpatica, alzare la pressione sanguigna e aumentare i livelli di citochine infiammatorie e pro-infiammatorie. «Le patologie del sonno sono comuni nella popolazione generale e lo stato di salute del sonno deve essere incluso nella valutazione del rischio clinico» concludono gli autori.

Eur J Prev Cardiol. 2017. doi: 10.1177/2047487317702043
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28359160

Fonte: doctornews33

News

  • (15-12-2017) The health of your gut microbiome could predict your risk of heart disease, researchers find

    Leggi tutto

  • (15-12-2017) Le cellule del colon proliferano con l’obesità

    Leggi tutto

  • (15-12-2017) Healthy gut bacteria can protect you from just about ANY age-related disease, new study finds

    Leggi tutto

  • (15-12-2017) Donne in menopausa: i benefici dell’acqua gassata

    Leggi tutto

  • (14-12-2017) The effects of dietary protein intake on appendicular lean mass and muscle function in elderly men: a 10-wk randomized controlled trial.

    Leggi tutto

  • (14-12-2017) FDA torna indietro su benefici cardiaci delle proteine della soia

    Leggi tutto

  • (14-12-2017) A high-glycemic diet is associated with cerebral amyloid burden in cognitively normal older adults.

    Leggi tutto

  • (14-12-2017) Tè verde e tè nero in aiuto per perdere peso

    Leggi tutto

  • (13-12-2017) Breast milk the new CANCER cure? Scientists discover tumor-destroying molecules with astonishing properties

    Leggi tutto

  • (13-12-2017) Pressione alta: il rischio si riduce facendo spesso la sauna

    Leggi tutto

  • (13-12-2017) The brain and immune system prompt energy shortage in chronic inflammation and ageing.

    Leggi tutto

  • (13-12-2017) Ragazzini, già obesi e ossidati

    Leggi tutto

  • (12-12-2017) Nutrients in apples and grapes found to increase stamina

    Leggi tutto

  • (12-12-2017) Cancro al colon: attività fisica intensa rilascia molecola preventiva

    Leggi tutto

  • (12-12-2017) Association Between Adipokines Levels with Inflammatory Bowel Disease (IBD): Systematic Reviews.

    Leggi tutto

  • (11-12-2017) Anche in giovane età il rischio di morte è molto maggiore in presenza di diabete

    Leggi tutto

  • (11-12-2017) Sugar industry sponsorship of germ-free rodent studies linking sucrose to hyperlipidemia and cancer: An historical analysis of internal documents

    Leggi tutto

  • (11-12-2017) Diabete e obesità: in un anno hanno provocato 800.000 nuovi casi di tumore

    Leggi tutto

  • (11-12-2017) Vitamin D Deficiency

    Leggi tutto

  • (10-12-2017) Malattie infiammatorie intestinali. Forte legame con l’industrializzazione

    Leggi tutto

  • (10-12-2017) Circulating vitamin D concentration and age-related macular degeneration: Systematic review and meta-analysis

    Leggi tutto

  • (10-12-2017) Cuore a rischio per troppo zucchero

    Leggi tutto

  • (10-12-2017)n Memory and sleep: Researchers finally discover why getting sufficient sleep dramatically boosts brain performance

    Leggi tutto


In evidenza

"L'informazione presente nel sito serve a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente."

Per coloro che hanno problemi di salute si consiglia di consultare sempre il proprio medico curante.

Informazioni utili