Seguici su acebook facebook Cerca nel sito:

Le ricerche di Gerona 2005

(21-04-2017) Leucemia infantile. Il fumo dei genitori modifica i geni legati alla malattia



Il fumo, anche prima del concepimento, è responsabile di alcuni cambiamenti genetici che possono predisporre i bambini allo sviluppo della leucemia linfoblastica acuta. Le alterazioni dei geni, dunque, non sono ereditate dai genitori, ma acquisite dalle cellule immunitarie del bambino.

0 APR - (Reuters Health) – I genitori che fumano possono contribuire ai cambiamenti genetici associati con il tipo più comune di cancro infantile nei loro figli: la leucemia. A suggerirlo un recente studio pubblicato da Cancer Research. Ricerche precedenti avevano già collegato il fumo dei genitori a un aumento del rischio di leucemia infantile, ma con evidenze meno forti per le madri rispetto ai padri.

“Questo studio – sottolineato Adam de Smith, ricercatore presso l’Università Helen Diller di San Francisco, principale autore dello studio – è il primo a collegare il fumo di entrambi i genitori a specifici cambiamenti genetici nelle cellule tumorali dei bimbi con leucemia linfoblastica acuta. Siamo stati in grado di vedere gli effetti tossici del fumo di tabacco nei geni della cellula leucemica. Le delezioni (alterazioni dei geni) non sono ereditate dai genitori, ma vengono acquisite dalle cellule immunitarie del bambino. Quindi, pensiamo che il periodo più importante di esposizione al fumo di tabacco sia durante la gravidanza e dopo la nascita”.

Lo studio


I ricercatori hanno esaminato i dati di campioni tumorali pre-trattamento di 559 pazienti affetti da leucemia linfoblastica acuta per vedere se uno degli 8 geni che subiscono delezione mancasse e se una di queste delezioni fosse associata alle abitudini dei genitori fumatori. Circa due terzi dei campioni di tumore contenevano almeno una di queste delezioni.Le delezioni erano considerevolmente più frequenti nei bimbi le cui madri avevano fumato durante la gravidanza e dopo la nascita. Ogni cinque sigarette al giorno fumate durante la gravidanza, è stato osservaro un aumento del 22% di delezioni. Per ogni cinque sigarette fumate al giorno durante l’allattamento, è stato registrato un aumento del numero di delezioni del 74%. Fumare cinque sigarette al giorno da parte della madre o del padre prima del concepimento è stato associato anche ad un aumento del 7% e dell’8% rispettivamente del numero di delezioni.

I maschi sarebbero più sensibili agli effetti del fumo materno, anche se l’abitudine risale a prima del concepimento. Questo potrebbe spiegarsi con il fatto che i feti maschi crescono più rapidamente, portando ad un aumento della vulnerabilità dei linfociti a produrre tossine, che causano danni genetici.

Fonte: Cancer Research
http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=49711&fr=n

Lisa Rapaport

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

News

  • (15-12-2017) The health of your gut microbiome could predict your risk of heart disease, researchers find

    Leggi tutto

  • (15-12-2017) Le cellule del colon proliferano con l’obesità

    Leggi tutto

  • (15-12-2017) Healthy gut bacteria can protect you from just about ANY age-related disease, new study finds

    Leggi tutto

  • (15-12-2017) Donne in menopausa: i benefici dell’acqua gassata

    Leggi tutto

  • (14-12-2017) The effects of dietary protein intake on appendicular lean mass and muscle function in elderly men: a 10-wk randomized controlled trial.

    Leggi tutto

  • (14-12-2017) FDA torna indietro su benefici cardiaci delle proteine della soia

    Leggi tutto

  • (14-12-2017) A high-glycemic diet is associated with cerebral amyloid burden in cognitively normal older adults.

    Leggi tutto

  • (14-12-2017) Tè verde e tè nero in aiuto per perdere peso

    Leggi tutto

  • (13-12-2017) Breast milk the new CANCER cure? Scientists discover tumor-destroying molecules with astonishing properties

    Leggi tutto

  • (13-12-2017) Pressione alta: il rischio si riduce facendo spesso la sauna

    Leggi tutto

  • (13-12-2017) The brain and immune system prompt energy shortage in chronic inflammation and ageing.

    Leggi tutto

  • (13-12-2017) Ragazzini, già obesi e ossidati

    Leggi tutto

  • (12-12-2017) Nutrients in apples and grapes found to increase stamina

    Leggi tutto

  • (12-12-2017) Cancro al colon: attività fisica intensa rilascia molecola preventiva

    Leggi tutto

  • (12-12-2017) Association Between Adipokines Levels with Inflammatory Bowel Disease (IBD): Systematic Reviews.

    Leggi tutto

  • (11-12-2017) Anche in giovane età il rischio di morte è molto maggiore in presenza di diabete

    Leggi tutto

  • (11-12-2017) Sugar industry sponsorship of germ-free rodent studies linking sucrose to hyperlipidemia and cancer: An historical analysis of internal documents

    Leggi tutto

  • (11-12-2017) Diabete e obesità: in un anno hanno provocato 800.000 nuovi casi di tumore

    Leggi tutto

  • (11-12-2017) Vitamin D Deficiency

    Leggi tutto

  • (10-12-2017) Malattie infiammatorie intestinali. Forte legame con l’industrializzazione

    Leggi tutto

  • (10-12-2017) Circulating vitamin D concentration and age-related macular degeneration: Systematic review and meta-analysis

    Leggi tutto

  • (10-12-2017) Cuore a rischio per troppo zucchero

    Leggi tutto

  • (10-12-2017)n Memory and sleep: Researchers finally discover why getting sufficient sleep dramatically boosts brain performance

    Leggi tutto


In evidenza

"L'informazione presente nel sito serve a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente."

Per coloro che hanno problemi di salute si consiglia di consultare sempre il proprio medico curante.

Informazioni utili